Clinical case of successive failure of Ravitch and Nuss redo

Caso clinico: insuccesso successivo di Nuss e Ravitch Excavatum

Il caso clinico di questa paziente è un tipico caso di revisione della tecnica di Nuss o Ravitch per risultati insufficienti o recidive. Poiché la paziente non ha problemi funzionali, la protesi è il modo migliore per correggere la malformazione toracica e l'asimmetria del seno.

Presentazione del caso

Chirurgia implantare

Conclusioni

Bibliografia

Caso clinico: insuccesso successivo di Nuss e Ravitch Excavatum

Presentazione degli specialisti in chirurgia toracica

Dott. Molins, Dott. Hernández e Dott. Fibla

Il caso clinico presentato è una revisione di pectus excavatum a seguito del fallimento delle tecniche di Nuss e Ravitch. Si tratta di un lavoro congiiunto di 3 chirurghi spagnoli dell'Hospital Universitario Sagrat Cor di Barcellona.

Il Dott. Jorge Hernández Ferrández, specialista in chirurgia toracica (Hospital Universitario Miguel Servet e Hospital Clínico de la Universidad Lozano Blesa, Saragozza, 2007-20121) e membro della European Society of Thoracic Surgeons (ESTS) e della Sociedad Española de Cirujanos Torácicos (SECT),

Il Dott. Laureano Molins López-Rodó, specialista in chirurgia toracica (Hospital de la Cruz Roja, Barcellona; Clinica Mayo, Rochester, Minnesota; New England Deacon Hospital, Boston; Massachusetts General Hospital, Boston), capo del dipartimento toracico dell'Hospital Clínic e dell'Hospital Universitario Sagrat Cor di Barcellona2, membro della American Society of Thoracic Surgeons (STS), oltreché co-fondatore e presidente della European Society of Thoracic Surgeons (ESTS) nel 2008-2009 e professore con aree di specializzazione in oncologia e deformità toracica dal 1995,

Il Dott. Juan José Fibla Alfara, specialista in chirurgia toracica (formazione MIR presso l'Hospital Universitario de la Santa Creu i Sant Pau3), membro del Consiglio Europeo dei Chirurghi Toracici e Cardiovascolari (FETCS), professore associato di chirurgia all'Università di Barcellona dal 2015.

Pubblicazioni

Il Dott. Molins e il Dott. Fibla hanno scritto e co-scritto numerosi articoli sulle malformazioni toraciche e più specificamente sulla tecnica di Nuss 4, presentata nel 1998 dal chirurgo staunitense Donald Nuss. Il loro ultimo articolo sull'argomento (2016) tratta l'esperienza di diversi dipartimenti toracici spagnoli e analizza l'uso di questa tecnica per il trattamento del pectus excavatum5.

I chirurghi Molins e Fibla hanno pubblicato rispettivamente 105 e 81 articoli di chirurgia toracica su riviste scientifiche nazionali e internazionali6.

Il Dott. Hernandez si è specializzato nel funzionamento dell'apparato polmonare e toracico e, a tal fine, ha scritto e co-scritto 7 pubblicazioni scientifiche7. Ha anche partecipato a diverse conferenze sull'argomento in Spagna e in Europa.

Experts thoraciques, il ont participé en collaboration avec le Pr Chavoin à la mise en place d'un implant 3D sur-mesure chez une patiente qui avait subi 2 chirurgies thoraciques par le passé sans évolution favorable de la pathologie.

Caso clinico: recupero di Nuss e Ravitch per lo stesso paziente

Contesto biomedico e motivo del consulto

  • Sesso: femmina
  • Età: 35 anni
  • Anamnesi: chirurgia di Nuss e poi Ravitch per pectus excavatum asimmetrico

implant 3D Pectus Excavatum

Dopo i fallimenti nella correzione del pectus excavatum con le tecniche tradizionali, la paziente si è recata in ospedale per un consulto al fine di valutare e, se possibile, correggere la recidiva della sua malformazione toracica dopo due interventi.

Presentazione della paziente

La paziente non ha una storia patologica, ma ha subito una correzione del torace a imbuto durante l’infanzia con la tecnica di Nuss (1 barra). Questa tecnica non ha consentito al torace di raddrizzarsi e ha lasciato due piccole cicatrici sui fianchi ormai quasi invisibili

Nel 2010, la paziente ha provato la tecnica di Ravitch, eseguita con una lunga incisione verticale del torace tra i seni (l'incisione è solitamente orizzontale, sotto il torace).

Nel 2017, richiede un primo consulto perché la cavità è ancora presente e il disagio psicologico risulta essere molto importante.

Esami

La paziente presenta un pectus excavatum di tipo 3 (asimmetrico) predominante sul lato destro e che si estende oltre il solco inframammario. La TAC toracica mostra un indice di Haller di 7,4, espressione di una grande cavità. Ha una forte asimmetria mammaria dovuta all'asimmetria toracica.

La paziente è stata sottoposta a una serie di test di funzionalità polmonare: essi dimostrano che non è presente alcun effetto respiratorio funzionale del pectus.

Problemi sollevati e soluzioni proposte

Dopo aver subito 2 dolorosi ed inefficaci interventi di correzione ortopedica della gabbia toracica, la paziente non vuole un nuovo fallimento.

Nel corso di diversi consulti, le vengono presentate diverse possibilità chirurgiche. Sceglie la soluzione dell’impianto 3D personalizzato in gomma siliconica.

Viene prescritta una tomografia computerizzata per eseguire la ricostruzione 3D del corpo virtuale e progettare un impianto perfettamente adattato alla sua deformazione. L'impianto personalizzato è di 130 cc, misura 160 mm di altezza, 136 mm di larghezza e ha una profondità di 18,3 mm.

Intervento e decorso

La paziente è stata operata nella primavera del 2019 con un eccellente risultato estetico derivante dall'inserimento dell'impianto in posizione sub-pettorale e nonostante il significativo danno precedente, conseguenza della precedente operazione di Ravitch, soprattutto nella parete addominale superiore (muscoli di destra).

Il decorso postoperatorio è semplice. Ha potuto lasciare l'ospedale 48 ore dopo l'intervento: eseguita la puntura di un sieroma da 35 cc.

La paziente si è sottoposta a visite di controllo per 6 settimane: nelle prime due è stata eseguita una piccola puntura di un sieroma.

Risultato

Correzione della cassa toracica prima e dopo una donna con Pectus Excavatum

Buona correzione della malformazione toracica (foto) e dell'asimmetria mammaria.

La cicatrice di Ravitch, completamente rivista, evolve favorevolmente e risulta meno visibile di prima.

Nota: normalmente, la cicatrice dell'impianto non supera i 7 cm di lunghezza. La dimensione della cicatrice in questa paziente è dovuta all'intervento verticale di Ravitch subito nel 2010.

Conclusioni

Il caso clinico di questa paziente è un tipico caso di revisione della tecnica di Nuss o Ravitch per risultati insufficienti o recidive.

Infatti, i pectus asimmetrici sono difficili da correggere con la barra di Nuss, mentre la tecnica di Ravitch è stata un fallimento a causa della successiva recidiva.

Poiché la paziente non ha problemi funzionali, la protesi è il modo migliore per correggere la malformazione toracica e l'asimmetria del seno.

La paziente è completamente soddisfatta del risultato, soprattutto perché il decorso non è stato doloroso e la ripresa dell'attività molto più rapida. L'impianto si inserisce per la vita e con un unico intervento.

Bibliografia

1 Jorge Hernández Ferrández, cijurano torácico al Hospital Universitari Sagrat Cor - Grupo Quirónsalud
2 J Thorac Dis. 2018 Aug; 10(Suppl 22): S2580–S2582. Prof. Laureano Molins: work with the only objective of the benefit of the patient and the next generation of your profession
3 Juan José Fibla Alfara, cijurano torácico al Hospital Universitari Sagrat Cor - Grupo Quirónsalud
4 Multimed Man Cardiothorac Surg. 2007 Jan 1;2007(102):mmcts.2004.000315. doi: 10.1510/mmcts.2004.000315. Chest wall surgery: Nuss technique for repair of pectus excavatum in adults.
5 Cir Esp. 2016 Jan;94(1):38-43. doi: 10.1016/j.ciresp.2015.08.001. Epub 2015 Nov 3. Experience with the Nuss technique for the treatment of Pectus Excavatum in Spanish Thoracic Surgery Departments.
6 Liste des articles de Fibla J. J. et Molins L. sur le site du Centre NAtional Américain des Informations Biotechnologiques (NCBI).
7 Liste des articles de Hernandez Ferrandez J. sur le site du Centre NAtional Américain des Informations Biotechnologiques (NCBI).