Progetto di impianto per il Sindrome di Polonia

Come trattare la Sindrome di Poland?

Autore : Pr Jean-Pierre Chavoin, ex-capo del Reparto chirurgia plastica dell'ospedale universitario di Tolosa, ex-Presidente e Segretario generale della Società Francese di Chirurgia Plastica 

La Sindrome di Poland è caratterizzata dall'assenza totale o parziale del muscolo pettorale. A livello anatomico, i casi di sindrome di Poland sono quindi molto diversi l'uno dall'altro e il difetto spesso assume la forma di una depressione sotto la clavicola e, nelle donne, di un'asimmetria del seno.

Scopri di più sul Poland

La tecnica degli impianti su misura 3D in silicone consiste nel riempire l'assenza totale o parziale del muscolo. L'impianto è unico, progettato su misura per ogni paziente. L'intervento è rapido, poco doloroso e prevede un tempo di recupero molto breve. I risultati sono immediati.

Body

Sindrome di Poland : La tecnica degli impianti 3D su mesura

Sindrome di Poland : La tecnica degli impianti 3D su mesura

Una tecnologia avanzata

Gli impianti sono progettati su misura per adattarsi a ogni paziente:

  • Scansione del torace del paziente in ospedale
  • Segmentazione della pelle, dell’aponeurosi, dei muscoli e delle ossa, che permette una copia digitale del corpo del paziente
  • Progettazione al computer dell'impianto personalizzato
  • Realizzazione di un prototipo in poliuretano che permetterà la creazione di uno stampo per l'impianto finale
  • Produzione dell'impianto in gomma siliconica o elastomero siliconico a partire dallo stampo

Impianti in silicone

L’impianti in silicone

Gli impianti su misura di AnatomikModeling sono realizzati in gomma siliconica o elastomero siliconico e sono definitivi:

  • Utilizziamo una gomma siliconica polimerizzata di grado medico di NuSil, registrata presso la FDA (Food & Drugs Administration).
  • Non essendo un gel di silicone, non c'è rischio di rottura o di guscio fibroso, come nel caso delle protesi mammarie.
  • Gli impianti vengono quindi prodotti dal nostro partner Sebbin secondo le norme ISO 9001 e ISO 13485 che soddisfano i requisiti della Direttiva europea 93/42.
Chirurghi che operano la Sindrome di Poland

Intervento de la Sindrome di Poland

L'impianto su misuri riempie e sostituisce il muscolo pettorale maggiore, rendendo così simmetrico il torace, o nelle donne il seno. Si inserisce per via ascellare, quindi la cicatrice è quasi invisibile.

L'intervento di un'ora, in anestesia generale, presenta pochi rischi:

  • Incisione ascellare, di circa 8 cm, e preparazione della cavità in base all’esatta dimensione dell'impianto
  • L'impianto scivola nella cavità sottocutanea in modo perfettamente stabilizzato e non si muove, neanche verso il basso
  • Il chirurgo chiude la parete su due piani con filo riassorbibile e applica un contenimento circolare
  • La durata del ricovero è al massimo di 3 giorni

L'intervento può essere completato con un secondo intervento, per un'iniezione del proprio tessuto adiposo (lipofilling) al fine di affinare il risultato.

Scopri di più

Esiti chirurgici

Esiti chirurgici semplici e convalescenza breve

  • Esiti scarsamente dolorosi: il dolore è trattato con semplici analgesici.
  • Nessuna cura post-operatoria: i punti sono riassorbibili, non è necessario il drenaggio, bensì solo un bendaggio per 8 giorni e un corpetto compressivo da indossare per 15 giorni.
  • Visita di controllo dopo 8 giorni con eventuale incisione del sieroma
  • Congedo per malattia per 15 giorni e astensione dalla pratica sportiva per 3 mesi.

Scopri di più

Resultati

La tecnologia personalizzata consente di ottenere eccellenti risultati morfologici, indipendentemente dal sesso, dall'età e dal tipo di deformazione.

Risultato prima / dopo Sindrome de Poland donna
Risultato prima / dopo Sindrome de Poland uomo

+ rEsultaTI

Testimonianze

Chirurgo

Ho usato impianti 3D per una vasta gamma di condizioni, soprattutto Pectus Excavatum, Sindrome di Poland, deformazioni toraciche. Trovo particolarmente utile fornire una correzione specifica per ciascun paziente.

Dr Omar Tillo, Londres (Royaume-Uni)

Paziente

Sono passate 12 settimane da quando ho avuto l'intervento chirurgico per correggere la sindrome di Poland alla mia sinistra. Dopo 8 settimane ho ripreso a nuotare il mio quotidiano 1 km, inizialmente a titolo di prova. Ora ho piena forza e movimento indietro.

Graham, 62 anni, Dubaï (Emirati Arabi Uniti)

Domande frequenti

Che cosa devo fare per essere sottoposto a intervento chirurgico? A quali esami mi devo sottoporre?

Innanzitutto occorre consultare un chirurgo presso un centro di consulenza o di riferimento. Sarete sottoposti a una scansione 3D del torace e vi saranno scattate delle foto digitali frontali e di ¾, a sinistra e a destra.

Si può coniugare l'inserimento di questi impianti personalizzati con le protesi mammarie?

Sì, ma con due interventi diversi, distanziati di almeno 6 mesi, partendo sempre dall'impianto toracico. In caso di asimmetria del seno dovuta a pectus excavatum, la sola presenza dell'impianto toracico può a volte correggere l'asimmetria e aumentare le dimensioni del seno.

A che età è possibile beneficiare della tecnica degli impianti su misura?

Per quanto riguarda il Pectus, è possibile farsi operare a partire dai 14/15 anni, dopo la pubertà, poiché la deformazione della gabbia toracica smette di evolvere. Nel caso della Poland, è meglio aspettare che il corpo si sia sviluppato bene, soprattutto per le ragazze, quindi verso i 18 anni. E fino a circa 60/65 anni, se la persona è in buona salute.