Stampa 3D: nuovo metodo di allenamento per l'esame cranio

Stampa 3D: nuovo metodo di allenamento per l'esame cranio

AnatomikModeling ha lavorato alla stampa di teschi di neonati in 3D. Queste stampe 3D sono state utilizzate per addestrare i pediatri dal professor Guillaume Captier durante la giornata di notizie perinatale organizzata dal gruppo di studio di neonatalogia della Linguadoca-Rossiglione.

Dai dati dello scanner, AnatomikModeling ha generato modelli 3D ad alta definizione delle ossa del cranio di 3 bambini di età compresa tra 6 mesi per eseguire la stampa 3D.

“La plagiocefalia, comunemente nota come "sindrome della testa piatta", è una deformità posizionale del cranio nei neonati. All'esame clinico, il pediatra deve eliminare la craniosinostosi prima di prescrivere il trattamento con la fisioterapia. L'esame del cranio è a volte difficile e la possibilità di avere modelli di cranio deformato è un vantaggio importante per la comprensione dell'esame clinico. Una stampa 3D di tre teschi è stata realizzata alla scala di un bambino di 6 mesi, ciascuno rappresentante un tipo di deformità posizionale.

 

La manipolazione di questi modelli 3D da parte dei pediatri facilita la comprensione dell'esame clinico per effettuare la diagnosi di deformità ed eliminare la craniosinostosi. In occasione della giornata di notizie perinatale, questo metodo è stato testato durante il workshop : Posando direttamente dopo nascita. Posando sulla schiena, fattore di rischio del plagiocephaly posizionale?”

Pr Guillaume Captier, chirurgo plastico pediatrico

Condividere su :